Colazione sull'erba (1863) di Édouard Manet

Le Déjeuner sur l'herbe è un dipinto del pittore francese, realizzato nel 1863 e conservato al museo d'Orsay di Parigi.

Di Édouard Manet fu grazie al gruppo dei Realisti, tuttavia, che Manet strinse amicizia con Charles Baudelaire, poeta francese con un gusto contagioso per l'arte con il quale stabilì un'immediata intesa. Baudelaire nel 1863 scrisse un saggio su Le Figaro denominato Il pittore della vita moderna dove delineò la figura dell'artista-dandy, il cui compito è quello di fissare nelle proprie opere d'arte la fugacità del presente

Colazione sull'erba (1863) di Édouard Manet
Colazione sull'erba (1863) di Édouard Manet

Data 1862-1863
Tecnica olio su tela
Dimensioni 208×264 cm
Ubicazione Musée d'Orsay, Parigi

Manet preparò la Colazione sull'erba con molta cura e dedizione. Già quando si recò all'Aia per ammirare i capolavori di Rembrandt eseguì alcune varianti del quadro Suzanne al bagno. Le copie dimostrano una maggiore libertà compositiva ed espressiva rispetto alla tela del maestro olandese: in una di queste Manet vi introdusse un vecchio che spia furtivamente la donna, e un'altra fu ritoccata con l'aggiunta di diverse amiche di fiducia.