Risposte alle tue domande. Il nostro obiettivo è costruire un grande data base di risposte.

Tags


Local Guides e Machine Learning

10th November 2017

Due strumenti messi insieme per il nuovo marketing Google. Local guides and Machine Learning, in questo articolo vi spiego cosa Google sta realizzando chiedendo il contributo a centinaia di migliaia local guides nel mondo.

In questo periodo Google sta invitando tramite una email i propri utenti a creare tour fotografici nei tuoi negozi preferiti, un modo nuovo per sostenere sostenere le piccole attività. Dice di scattare foto all'interno di negozi locali e condividile su Google Maps. L'invito indica nello specifico di di aiuta gli altri a scoprire nuovi prodotti da acquistare presenti nel negozio, nessun limite da vestiti e dolci fino a giocattoli e articoli regalo.

La guida fornita da Google per le fotografie da fare in negozio indica:

  • Di scattare una foto panoramica per mostrare com'è all'interno;
  • Pubblicare foto di scaffali con prodotti in esposizione;
  • Aggiungi primi piani di articoli preferiti.

In questo modo Google ha una prospettiva in tre passaggi della localizzazione di un determinato prodotto.

Ormai è risaputo che Google tramite Machine Learning analizzare le immagini, nello specifico utilizzando le Vision API (Image Content Analysis). Principalmente le informazioni più interessanti da immagazzinare sono il nome del prodotto e la sua localizzazione. Ma in effetti le informazioni che la scansione rileva sono molto di più.

Ho eseguito alcuni test su diversi livelli di scansione utilizzando Vision API ed ecco cosa sono riuscito a rilevare:

Analisi delle entità riconosciute, come è possibile vedere dalla lista, ha capito benissimo che si tratta di un negozio di alimentari e che siamo nel reparto di bevande analcoliche

Viene rilavato anche il testo riconosciuto e analizzato secondo la lingua.

Utilizzando una seconda fotografia di dettaglio come richiesto alle Local Guides, il sistema di analisi di Machine Learning scende ancora di più in profondità. Adesso sono le singole bottiglie ad essere analizzate, arrivando anche a leggere i frammenti di all'etichetta o il prezzo indicato nello scaffale.

Analisi testo I testi analizzati vengono divisi in sotto blocchi, questo si legge meglio nel file strutturato in json. Dove il singolo blocco analizza anche gli oggetti, esempio: ingredienti, scadenze, codici prodotto, prezzi. Nel nostro caso alcune di queste informazioni si trovano nell'etichetta dello scafale.

Ecco una sintesi in json delle informazioni raccolte all'interno di una singola immagine.

Json

Come si vede è possibile a Google avere un quadro completo del prodotto. Se poi un utente aggiunge l'immagine sulle mappe, nella posizione esatta di scatto, anzi associandola anche ad una attività locale il gioco è fatto.

Prodotto + Posizione + Flussi di visite + Relazioni + Interessi personali = Ingredienti per azioni di Marketing.

Google Local Guides

Google Developer Group Manager, Intel Software Innovator.

View Comments